Referendum. L’opinione di Vincenzo Montuori e Orestilla Sogni

Vincenzo Montuori : gli endorsement di personaggi vari, politici e non, che evidentemente non sono andati a buon fine . Orestilla Sogni : Un’occasione persa

welfarenetwork.it, 07/12/2016

Vincenzo Montuori – Cremona.

Egregio direttore, il no alla riforma del Senato ha battuto il sì, nonostante il dispiegamento dei poteri mediatici nelle mani del premier, nonostante gli endorsement di personaggi vari, politici e non, che evidentemente non sono andati a buon fine (e su questo abuso degli endorsement sarebbe necessaria una riflessione seria), nonostante i bonus pre elettorali di Renzi. Questo vuol dire che, nonostante tutto, l’opinione pubblica non si è fatta completamente condizionare dalla paura e dal conformismo, che prefiguravano scenari cupi e crolli dei mercati (che non sono avvenuti), quei sentimenti che i fautori del sì hanno coltivato tra la gente, sentimenti utili a superare una battaglia ma non a vincere la guerra. Come hanno già notato in molti, la vittoria del no non dovrà giocoforza produrre catastrofi; anzi, amio giudizio, costringerà le parti politiche ad un chiarimento sia sulla legge elettorale che su una revisione della riforma stessa. Ricordo che la parte del no non è stata rappresentata, come amava sottolineare la propaganda renziana, solo da vecchi e nuovi politicanti il cui obiettivo era quello di mandare a casa il premier,ma anche da pezzi della società civile (associazioni come l’Arci, l’Anpi, la Cgil, etc.), da esperti e da cittadini riuniti nei comitati, che hanno votato nel merito della proposta (…).

Orestilla Sogni – Gussola.

Caro direttore, è con profonda amarezza che ho accolto il risultato del referendum costituzionale, l’amarezza di chi ritiene che questo paese abbia perso un’occasione per poter avviare un percorso di riforme necessarie per proseguire un cammino avviato, per fare uscire il nostro Paese dalla grave crisi economica in cui versa. Il paese che esce da queste elezioni è un paese profondamente diviso, abbiamo perso un’occasione per confrontarci su un tema importante come quello delle riforme costituzionali; in un paese normale un tema come questo viene affrontato confrontandosi sul merito delle riforme e soprattutto il confronto avviene tra persone che magari hanno un’idea diversa di Paese o di modello di società, ma non per questo diventano il nemico da combattere con tutti gli strumenti a disposizione. Qual è l’obiettivo raggiunto: lasciare il paese in una condizione di incertezza ed instabilità con tutti i problemi che ci sono ancora da risolvere?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Commenti, Rassegna stampa e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...